Città Elitarie 3

Edizione: 
2018
Larghezza: 
150
Altezza: 
100
Anno Opera: 
2018
Tecnica
Acrilico su tela
Descrizione
Dall’alto verso il basso, città immaginarie dalle forme diverse, sospese su spumose nubi bianche dalla sofficità allettante, versano dal cielo strisce colorate che coprono il paesaggio e per tal motivo subordinanti, negative, perché raffigurano la condizione obbligata che si accetta di seguire:sono le Città elitarie, cerchie privilegiate nei confronti delle quali si può raggiungere una forma di contatto solo attraverso i drappi ma con la coscienza di non poterle mai raggiungere, perché impossibile è l’ascesa e quindi farne parte. Anche se la visione d’insieme invita lo spettatore ad ammirare nell’ opera la bellezza di forme e colori tutto ciò è solo apparenza, perché nelle città elitarie si celano insidie che ribaltano una prima visione idealistica. Ad osservar bene, però, c’è una luce particolare nella tela, quasi crepuscolare…metaforicamente forse è arrivato il momento del “tramonto” dell’elitarismo e l’inizio di una nuova era, sperando di non cambiare tutto per non cambiare niente.