Pelle

Edizione: 
2018
Larghezza: 
60
Altezza: 
60
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Tecnica mista su carta e tela
Descrizione
Le cicatrici dicono dove siamo stati. Non determinano il luogo in cui andremo. La pelle è il primo strato corporeo su cui le ferite vengono tracciate. Queste tracce, mai indelebili, nel corso del tempo guariscono. La pelle si raggrinzisce, la traccia rimane: mi ricorda ogni giorno che sono sopravvissuta: al lutto, alla perdita, all'abbandono, alle ferite, al mutamento. Quest'opera mostra la mia concezione di corpo che non solo sopravvive, ma vive:, riemerge, lotta, rischia. Cerca con tutte le sue forze di strapparsi quella vecchia pelle, per dare spazio ad una nuova epidermide, una nuova vita, un nuovo inizio.